Prove di potenziamento dipendente dall’anticorpo (ADE)? – La maggior parte dei decessi per Covid sono completamente vaccinati e le presenze al pronto soccorso stanno battendo i record

Tradotto da The Daily Expose, 20 giu 2021 – dailyexpose.co.uk

Stiamo iniziando a vedere prove di \”Antibody Dependent Enhancement\” (ADE) a causa dei vaccini Covid-19 nel Regno Unito? Gli ultimi dati sui ricoveri e sui decessi presumibilmente dovuti a Covid-19 lo suggeriscono certamente.

ADE può manifestarsi in diversi modi, ma il più noto è soprannominato \”Trojan Horse Pathway\”. Ciò si verifica quando gli anticorpi non neutralizzanti generati da un’infezione passata o da una vaccinazione non riescono a spegnere l’agente patogeno dopo la riesposizione.

Invece, agiscono come un gateway consentendo al virus di entrare e replicarsi in cellule che di solito sono spente. limiti (tipicamente cellule immunitarie, come i macrofagi). Ciò, a sua volta, può portare a una più ampia diffusione della malattia e a risposte immunitarie iperreattive che causano malattie più gravi.

Barry Bloom, MD, PhD, dell’Harvard T.H. La spiegazione dell’ADE della Chan School of Public Health è la seguente:

“La causa dell’ADE è avere anticorpi contro un virus che non lo neutralizzano. Ciò consente al virus di essere divorato dalle cellule che hanno recettori per gli anticorpi, ma non il virus. Questo è il modo per far penetrare il virus in cellule che normalmente non infetterebbe”.

ADE può verificarsi anche quando gli anticorpi neutralizzanti (che legano il virus e gli impediscono di causare l’infezione) sono presenti a livelli sufficientemente bassi da non farlo. t proteggere dalle infezioni. Invece, possono formare complessi immunitari con particelle virali, che a loro volta portano a malattie peggiori.

Nel 2016 è stato progettato un vaccino contro il virus della dengue per proteggere contro tutti e quattro i sierotipi del virus. La speranza era che inducendo risposte immunitarie a tutti e quattro i sierotipi contemporaneamente, il vaccino potesse aggirare i problemi relativi all’ADE in seguito alla malattia con il virus della dengue. Il vaccino è stato somministrato ai bambini nelle Filippine. Tuttavia, quattordici bambini vaccinati sono morti dopo aver incontrato il virus della dengue nella comunità poiché avevano sviluppato risposte anticorpali che non erano in grado di neutralizzare il virus naturale che circolava nella comunità.

In precedenti studi clinici su candidati vaccini per combattere SARS e MERS, gli studi sono falliti durante la fase animale a causa dell’ADE noto anche come priming patogeno o tempesta di citochine.

Gli studi clinici di fase tre sono progettati per scoprire effetti collaterali frequenti o gravi prima che un vaccino sia approvato per l’uso, incluso l’ADE.

Ma qui sta il problema, nessuno dei vaccini Covid-19 ha completato gli studi clinici di fase tre.

Pfizer – Data stimata di completamento dello studio: 6 Aprile 2023
AstraZeneca – Data stimata di completamento dello studio: 14 Febbraio 2023

Ciò significa che l’attuale lancio mondiale del vaccino contro il Covid può essere descritto come il più grande esperimento umano mai condotto nella storia. Chiunque prenda questo vaccino, che è autorizzato solo temporaneamente per l’uso di emergenza, è essenzialmente un topo da laboratorio che partecipa a una sperimentazione.

Stiamo imparando gli effetti di questi nuovi ‘vaccini’ che presumibilmente combattono il Covid-19 nel mondo reale, nessuna persona ha idea di quali possano essere le conseguenze a lungo termine. Ma conosciamo alcune delle conseguenze a breve termine.

Secondo i rapporti MHRA Yellow Card al 9 giugno 2021 sono state segnalate 949.287 reazioni avverse e 1.332 decessi. Tuttavia, viene segnalato solo l’1% – 10% delle reazioni avverse e l’MHRA afferma che 1 persona su 142 soffre di una reazione avversa. Ma in realtà il tasso effettivo potrebbe essere compreso tra 1 persona su 14 o 2 persone su 3.

Le reazioni avverse subite non sono solo cose come un braccio dolorante o un mal di testa. Includono cose come cecità, convulsioni, paralisi, danni cerebrali e ictus, e ora potremmo vedere prove di potenziamento dipendente da anticorpi per gentile concessione degli ultimi dati pubblicati da Public Health England sulle varianti di preoccupazione in Inghilterra.

Il documento governativo pubblicato che può essere visualizzato qui presenta i dati all’interno di una tabella trovata a pagina 12 che mostra ‘Presenza alle cure di emergenza e decessi per stato vaccinale tra i casi confermati da Delta in Inghilterra, dal 1 febbraio 2021 al 14 giugno 2021’.

Come si può vedere nella tabella dal 1° febbraio 2021 sono stati 60.624 presunti casi positivi della variante Delta Covid, ma solo il 58,5% di questi casi si è verificato in persone che non avevano avuto il vaccino Covid. 4.087 di questi si sono verificati in persone che erano state completamente vaccinate e 9.461 si sono verificati in persone che avevano ricevuto una singola dose di un vaccino contro il Covid almeno 21 giorni prima della presunta infezione da Covid-19.

Ma qui è dove le cose si fanno interessanti e preoccupanti. Dal 1° febbraio 2021 ci sono stati 73 presunti decessi per Covid entro 28 giorni dall’esito positivo del test a causa della variante Delta Covid. Tuttavia solo il 46,5% di queste morti erano persone che non erano state vaccinate. Mentre il 36,6% dei decessi riguardava persone che erano state completamente vaccinate per almeno due settimane. Un ulteriore 13,7% dei decessi riguardava persone che avevano ricevuto una dose di vaccino contro il Covid almeno 21 giorni prima dell’infezione.

In tutto il 50,68% dei decessi si è verificato in persone che avevano ricevuto almeno una dose del vaccino Covid-19. Si sono verificati altri due decessi in cui Public Health England non aveva accertato se la persona avesse ricevuto una dose del vaccino Covid.

Ci sono molteplici conclusioni a cui possiamo giungere a causa di questi dati:

1 – Queste persone non sono morte per Covid-19 ma sono invece morte per altre cause e sono state semplicemente etichettate come Covid-19 perché sono risultate positive 28 giorni prima della loro morte.

2 – I vaccini non funzionano.

3 – I vaccini stanno causando un potenziamento dipendente dagli anticorpi, come è stato dimostrato negli studi sui candidati ai vaccini SARS e MERS.

Ma ci sono ulteriori prove che i vaccini stanno causando seri problemi nella popolazione più ampia.

I reparti di pronto soccorso in tutto il Regno Unito sono attualmente al punto di rottura con un numero record di pazienti che vedono aumentare il numero del 50% rispetto ai livelli osservati prima della presunta pandemia.

Almeno 30 ospedali in tutta l’Inghilterra hanno registrato livelli record di pazienti durante il mese di giugno, da Exeter e Plymouth nel sud agli ospedali di Middlesbrough, Manchester e altrove nel nord dell’Inghilterra.

Martedì, il North Middlesex Hospital nel nord di Londra ha dichiarato un incidente interno dopo che 700 pazienti hanno frequentato il suo reparto di pronto soccorso, il livello più alto dal gennaio 2020, quando 684 sono stati registrati in un solo giorno.

Martedì anche il trust degli University Hospitals of Leicester ha registrato la sua giornata più impegnativa di sempre, con 925 pazienti, così come l’University Hospitals of North Midlands Trust a Stoke, che ha visto 866 pazienti.

Presso il trust degli ospedali universitari di Birmingham, che gestisce tre dipartimenti di pronto soccorso nella regione, le presenze sono balzate da una media di circa 900 al giorno nel dicembre 2019 a 1.350 questo mese. Un medico del trust ha affermato che i pazienti stavano aspettando almeno nove ore per essere visti in alcune occasioni.

Alla Leeds General Infirmary, la frequenza media giornaliera era di 350 prima della pandemia, ma ora ha superato i 400 pazienti al giorno. La fiducia ha avvertito pubblicamente i pazienti sulla sua pagina Facebook che devono affrontare lunghe attese.

Al Royal Liverpool Hospital il reparto di pronto soccorso è stato descritto come ‘a pieno regime’ con la situazione etichettata come ‘insostenibile’ da un consulente.

Altri ospedali che dichiarano una domanda record includono il Royal Free di Londra, l’Addenbrooke’s Hospital di Cambridge e il John Radcliffe Hospital di Oxford.

La pressione è avvertita anche dai paramedici. In un briefing trapelato al personale del West Midlands Ambulance Service, la fiducia ha affermato che il problema dei ritardi in ospedale è ora ‘il più grande rischio per la sicurezza del paziente’.

“Sette dei primi 10 giorni più impegnativi che la fiducia ha vissuto dal punto di vista della chiamata sono arrivati ​​a giugno 2021! La situazione è senza precedenti e si sta ripetendo in tutto il Paese”.

Per le prime due settimane del mese le chiamate sono aumentate del 30% rispetto allo stesso mese del 2019,

Il briefing diceva: “La fiducia non ha visto una pressione sostenuta come sta vivendo attualmente da molto tempo, se non mai. I ritardi ospedalieri sono estesi e in crescita; i membri del pubblico si arrabbiano per i ritardi nell’arrivo delle ambulanze e se la prendono con il personale al telefono e di persona”.

Dobbiamo chiederci perché i reparti di pronto soccorso in tutto il paese stiano battendo i record di presenze a giugno, quando il mese più alto di presenze è solitamente gennaio. Potrebbe essere qualcosa a che fare con il fatto che a partire dal 20 giugno 2021, 35 milioni di persone in Inghilterra hanno avuto almeno una dose di un vaccino sperimentale e le conseguenze delle loro decisioni stanno iniziando a essere realizzate?

Stiamo iniziando a vedere prove di un potenziamento dipendente dall’anticorpo? Difficile dirlo visto che siamo in piena estate, una stagione che nella storia ha tenuto a bada le infezioni virali respiratorie. Lo scopriremo una volta arrivato l’inverno, ed è solo a pochi mesi di distanza, ma abbiamo la sensazione basata sull’evidenza che non sarà carino.


Il Daily Expose è stato istituito a causa della mancanza di alternative ai media mainstream bugiardi e alternative che riportano solo i fatti. Altri siti di media alternativi sono felici di pubblicare articoli supportati da zero o prove discutibili. Mentre i media tradizionali si rifiutano semplicemente di pubblicare la verità o di pubblicare mezze verità, filate in un modo adatto alla narrazione delle autorità che li finanziano attraverso spese pubblicitarie per la pubblicazione di propaganda.
Perché dovresti fidarti di noi…

Il motivo n. 1 per cui dovresti fidarti di ‘The Daily Expose’ è che tutte le nostre indagini si basano su dati ufficiali come l’Office for National Statistics, il NHS e il governo del Regno Unito, e ci rilighiamo a tutte le nostre fonti all’interno di ogni articolo.
Non siamo pagati dalle autorità per pubblicizzare la propaganda per loro conto, invece siamo completamente finanziati da te, dai nostri lettori, tramite supporto volontario, il che significa che siamo responsabili solo nei tuoi confronti.
Siamo interessati solo a portarvi i fatti, specialmente quelli a cui il mainstream si rifiuta.

Chi siamo

Il Daily Expose è gestito da persone estremamente ordinarie e laboriose che sono stufe della paura, delle bugie e della propaganda perpetuate dai media mainstream. Abbiamo ritenuto nostro dovere portarvi i fatti a cui il mainstream si rifiuta, ed ora ecco ci siamo.

Crediamo che il nostro lavoro parli da solo, e speriamo che lo faccia anche tu.
La nostra missione

Il nostro obiettivo è quello di portare un giornalismo onesto, affidabile e affidabile. Lo facciamo per te, e solo per te.


Sottoscrizione a Daily Expose

Sostieni Daily Expose

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito